Final Fantasy VII Rebirth

Final Fantasy VII Remake Part 3: Nomura non vede l’ora di concludere l’opera

Tetsuya Nomura, Kazushige Nojima e Nobuo Uematsu hanno condotto sul canale YouTube Square Enix Music uno speciale intitolato “Final Fantasy VII Rebirth Special Talk Session”, occasione giusta per parlare di Final Fantasy VII Remake Part 3 (nome provvisorio), ossia la terza e ultima parte del remake del settimo capitolo della leggendaria saga di Square.

Oltre ad apprendere che la produzione di Final Fantasy VII Remake Part 3 è già stata avviata, apprendiamo da Nomura come la realizzazione di questo progetto sia stata estremamente difficile e longeva. Il direttore creativo ha affermato che in un primo momento non era intenzionato a mettere in piedi il gioco (remake), perché durante la fase di pianificazione era già conscio del tipo di impegno che avrebbe richiesto un progetto di questa portata. Una volta iniziato però, si è sentito come “bloccato” su di esso dato che non può essere per nessuna ragione al mondo lasciato in sospeso.

Tetsuya Nomura ha poi concluso il suo intervento in primis affermando che non vede l’ora di “chiudere con questa maratona di progetti”, per poi confermare (non ufficialmente) la presenza del compositore Uematsu per questo terzo e ultimo capitolo, specificando che lui e Nojima sono già pronti a partire (per lo sviluppo). Dal canto suo, il compositore è pronto per lavorare ancora una volta al fianco dei 2 sviluppatori!

Il buon Nomura come gestirà la produzione di Final Fantasy VII Remake Part 3 e l’annunciato Kingdom Hearts 4 (di cui si sono perse le tracce da quasi 2 anni)? Lavorerà in contemporanea su entrambi i progetti, oppure si focalizzerà prima su di uno e in un secondo momento sull’altro?

Intanto, sono stati pubblicati nuovi filmati dedicati al capitolo Rebirth!

Classe 1988, i cabinati delle sale giochi mi hanno svezzato al magnifico mondo dei videogiochi. Trasformare la passione in lavoro ha richiesto tempo e pazienza, ma in ambito professionistico ho iniziato dal ruolo di newser, fino a raggiungere la carica di Lead Editor.