AMD

Le CPU AMD Ryzen 9000 potrebbero essere lanciate nei formati a 16, 12, 8 e 6 core a luglio

Secondo quanto riferito, le CPU AMD Ryzen 9000 “Granite Ridge” per desktop arriveranno sugli scaffali dei negozi a luglio e comprenderanno quattro varianti distinte con core Zen 5. L’ultima indiscrezione sulle CPU desktop AMD Ryzen 9000 “Granite Ridge” proviene da wjm47196 del forum Chiphell, il quale afferma che il team rosso è in procinto di presentare la sua famiglia di prossima generazione basata sui più recenti core Zen 5. Queste CPU dovrebbero apportare alcuni miglioramenti alle prestazioni in multiplayer. Si prevede che queste CPU apporteranno alcuni importanti miglioramenti delle prestazioni nei carichi di lavoro multi-threading e beneficeranno anche di un IPC più elevato. Anche se il messaggio del leaker è piuttosto criptico, non dovrebbe essere difficile indovinare di cosa parla nel suo post. Secondo i dettagli, le CPU AMD Ryzen 9000 “Granite Ridge” dovrebbero essere disponibili fin dall’inizio in quattro configurazioni, tra cui le parti superiori a 16 core e le varianti a 12, 8 e 6 core. Se AMD mantiene il marchio Ryzen 9000 e lo mantiene simile ai componenti Ryzen 7000 esistenti, dovremmo aspettarci le seguenti SKU:

  • Ryzen 9 9950X (16 core)
  • Ryzen 9 9900X (12-Core)
  • Ryzen 7 9700X (8-Core)
  • Ryzen 5 9600X (6-Core)

In base alle configurazioni dei core, sembra che AMD non aumenterà le specifiche dei core con Zen 5, ma ci sono piani per introdurre più core nelle future generazioni di chip Zen, come suggerito dal rapporto più recente. Si afferma inoltre che, mentre AMD presenterà la famiglia di CPU desktop AMD Ryzen 9000 “Granite Ridge” insieme alle nuove piattaforme AM5 al Computex 2024, il lancio effettivo è previsto per luglio 2024, il che la pone davanti ad Arrow Lake di Intel, che dovrebbe puntare a un lancio più vicino alla fine del terzo trimestre o all’inizio del quarto trimestre 2024. Detto questo, le due famiglie di CPU per desktop non dovrebbero essere così distanti l’una dall’altra. Al momento, tutti i produttori di schede madri, tra cui ASUS, MSI, Gigabyte, ASRock e Biostar, hanno rilasciato i rispettivi BIOS per le loro schede madri AM5 per supportare le prossime CPU. Queste aziende introdurranno anche nuove schede madri basate sul chipset della serie 800, anche se sembra che alcuni produttori si concentreranno probabilmente sulla linea esistente della serie 600, dato che molti costruttori di PC Ryzen che sono passati all’AM5 hanno fatto il passaggio per essere idonei a un aggiornamento drop-in alle future CPU Ryzen. AMD è impegnata in piani per il 2025+ per la famiglia AM5 e Ryzen 9000 segnerà la seconda famiglia AM5 per desktop.

Inoltre, secondo alcune indiscrezioni, l’IPC aumenterà di quasi il 10%, con alcuni carichi di lavoro specifici che raggiungeranno il 40% di prestazioni. Sono trapelati anche diversi campioni ingegneristici, come si può vedere qui. Al momento non si sa molto dell’architettura core Zen 5 di AMD, ma i punti salienti che seguono sono quelli ufficialmente noti:

  • Prestazioni ed efficienza migliorate
  • Front-end ri-pipelinizzato e ampia questione
  • Ottimizzazioni integrate per AI e Machine Learning

AMD