Nikoderiko The Magical World Anteprima: il platform che colora il Future Game Show

Abbiamo seguito l’evento Future Game Show dall’inizio alla fine per voi (potete trovare qui il nostro recap) e i titoli presentati sono stati davvero tanti. Tra questi, proprio sulle battute finali della serata, è stato presentato Nikoderiko The Magical World, un platform-adventure sviluppato dal team VEA Games e ispirato ai grandi classici del genere e con co-op a due giocatori. Un titolo colorato, fresco e che sembra particolarmente focalizzato non solo sul mondo animale, ma anche su diversi personaggi di film a cartoni animati del passato.  Ma scopriamone di più insieme in questa anteprima dedicata al platform in questione, che sembra davvero interessante e promette tanta azione!

I livelli saranno parecchi e tutti da vivere preferibilmente in modalità coop locale!

Nikoderiko The Magical World: un platform ricco di azione

Nikoderiko The Magical World si appena rivelato e, come possiamo vedere nel primo trailer di gameplay ufficiale, si presenta con dinamiche da platform adventure abbastanza classiche, ma altrettanto solide e ben realizzate. Dobbiamo unirci a Niko e Luna, che scopriranno un’antica reliquia su un’isola magica, ma il malvagio Grimbald della Cobring Gems Company la strappa via. Per salvare l’isola e le sue tribù, i nostri eroi dovranno navigare in sette mondi unici con l’aiuto dei loro amici animali e sconfiggere l’esercito di Cobring. Non sappiamo molto altro della storia, in quanto questo primo trailer ha puntato tutto sulle sequenze gameplay di Nikoderiko. Un punto di sicuro è emerso chiaramente fin dall’inizio del video: la funzione cooperativa sarà un aspetto fondamentale del titolo, in quanto i due eroi spesso collaborano per portare a termine le loro missioni, e questo faciliterà anche il nostro compito di giocatori, oltre a poter godere di partite in compagnia (trattandosi couch co-op, quindi in locale).

I livelli saranno davvero molti, e soprattutto ambientati in location sempre diverse. Il paragone immediato? Non c’è dubbio, con il platform per eccellenza: Crash Bandicoot, sia per la costruzione delle varietà dei livelli e delle azioni da compiere, sia per la somiglianza a Crash (o meglio nel suo antagonista Crunch Bandicoot, che forse pochi di voi ricorderanno) e alla sorella Coco (o meglio anche qui, la sua versione estetica del primissimo titolo del franchise Sony, uscito nel lontano 1996). Abbiamo anche rivisto alcune somiglianze con nemici simili allo Stregatto di Alice nel Paese delle Meraviglie, oppure ai protagonisti di Ratatouille e A Bug’s Life: Megaminimondo, oltre a tanti pesciolini visti ne La Sirenetta. Insomma, un buon mix di personaggi molto simili a quelli già visti in tanti prodotti di animazione, che sottolineano come la famiglia sia il target principale del pubblico di questo gioco.

La cura riposta nel comparto grafico di Nikoderiko è decisamente elevata

Tanti livelli adrenalinici e variegati

Ma torniamo al punto focale del titolo in questione: i livelli e il gameplay action di questo platform. Nei vari livelli 2D e 3D presenti nel gioco, dovremo superare gli ostacoli saltando, lanciando oggetti e sfruttando l’aiuto offerto da alcuni animali da monta, come un facocero, una rana gigante e un cavalluccio marino. Anche le ambientazioni, come anticipato, saranno davvero numerose; osserveremo non solo passaggi da location desertiche o in riva al mare, a quelle più innevate, più buie o dedicate all’immersione nella natura, ma sempre con un occhio di riguardo al dettaglio grafico e alla struttura dei livelli. Questa infatti è stata determinata in modo tale da consentirci di vivere avventure a ritmo elevato, con tanta azione e con combo di salti, lanci e molto altro che ci consentono di vivere appieno questa nuova esperienza videoludica.

Non meno importante è il ruolo giocato dalla telecamera, che si sposta a seconda delle zone che stiamo perlustrando di ciascun livello e in base anche ai momenti di gioco che stiamo vivendo. Ad esempio, se dovremo saltare da una piattaforma all’altra, la visuale sarà chiaramente a scorrimento orizzontale, ma se dobbiamo scappare dalle grinfie di un mostro o un bosso che ci rincorre, vedremo il nostro protagonista correre e avanzare verso di noi, regalandoci dunque una visuale più 3D. Un gameplay dunque ben strutturato e variegato, che ci chiede inoltre di portare a termine ciascun livello facendoci amici lungo la strada, tra i tanti animali che troveremo, e che probabilmente ci potranno aiutare in qualche modo, ma ancora non lo possiamo sapere con certezza.

Le influenze dal mondo dei cartoni animati sono davvero numerose in questo nuovo platform

Un mondo magico, e molto fluido

Infine un ultimo accenno al comparto puramente tecnico ed estetico, dove abbiamo davvero apprezzato la fluidità dei movimenti che i nostri due eroi compiono in ciascun livello, una caratteristica che richiede necessariamente delle buone performance da parte del motore di gioco, senza cali di frame rate o bug tecnici di qualsivoglia natura. Un impegno che il team VEA Games è chiamato a mantenere e che ne andrà della percezione che il pubblico avrà del loro nuovo titolo. Inutile dirlo poi, anche se l’estetica di tanti personaggi è fortemente rassomigliante a quella di altrettanti volti del mondo dell’intrattenimento, videoludico o d’animazione, rimane molto fresco e piacevole il complesso della fauna che si presenta sullo schermo. Abbiamo di fronte a noi un mondo davvero colorato, che ci trasmette sia godibilità e tranquillità, che azione e dinamismo, per via della tipologia di gameplay offertaci.

Perfino gli antagonisti non ci sembrano quasi troppo insidiosi o pericolosi, per via della loro estetica morbida e piacevole all’occhio. Allo stesso modo, l’interfaccia grafica attuale non è per nulla complessa, mostrandoci soltanto quanti cuori abbiamo a disposizione per ciascun personaggio, in termini di resistenza, e qualche segnalino sullo schermo, ma solo nel momento del bisogno. In generale, Nikoderiko ci risulta davvero interessante e ben congegnato, per quanto non sia un titolo che brilli per originalità nel suo genere. Magari ci aspettano ulteriori sorprese, man mano che ci avviciniamo al lancio ufficiale, data ormai non troppo distante da oggi. In particolare, il fatto che il titolo sia atteso per diverse console, tra cui anche quelle di ultima generazione di casa Sony e Microsoft, ci fanno ben sperare nella cura riposta anche nelle risposte del motore di gioco durante i momenti di massima sollecitazione da parte dei nostri input. Ma lo scopriremo solo tra qualche tempo…


Come abbiamo sottolineato più volte, e stando anche alla descrizione offerta dagli sviluppatori, Nikoderiko The Magical World mira a offrire un’esperienza adatta a tutta la famiglia. Se da un lato si tratterà di un divertente e coloratissimo intrattenimento per tutta la famiglia e in particolare per i più piccini, sarà anche un momento interessante per i più adulti, che si ritroveranno a cercare di indovinare quali personaggi di Nikoderiko assomigliano a quelli di altri videogiochi o film di animazione del passato. Questo nuovissimo platform mascotte con sensibilità nostalgiche a scorrimento laterale, e con tanti livelli in 2D e 3D, ci ha colpito di sicuro, per la struttura delle varie ambientazioni, il ritmo e le combo di azioni che dovremo mettere in atto per avere la meglio. Nikoderiko The Magical World approderà su PC e console quest’anno, quindi ne risentiremo parlare sicuramente nel corso dei prossimi mesi, e non vediamo l’ora di metterci le mani…e perché no, anche in compagnia di un nostro amico in coop locale!