Nvidia RTX

Le spedizioni di GPU per data center di NVIDIA hanno raggiunto quasi 4 milioni nel 2023

Le spedizioni di GPU per Data Center e AI di NVIDIA raggiungeranno quasi 4 milioni di unità nel 2024, una crescita incredibile per l’azienda che punta a mantenere il proprio dominio nel segmento grazie alla sua vasta gamma di prodotti e a una solida roadmap nei prossimi anni. È una delle prime volte che vediamo apparire i dati relativi alle spedizioni di NVIDIA, dato che nelle occasioni precedenti si trattava solo di stime basate sul fatturato complessivo generato.

Nel 2023, l’anno ha segnato l’inizio del “super ciclo” di NVIDIA nei mercati dei Data Center e dell’IA, grazie all’enorme domanda che le GPU e i prodotti Hopper hanno portato all’azienda, insieme all’inizio dell’entusiasmo per l’IA che ha coinvolto tutte le altre grandi aziende tecnologiche nell’integrazione della tecnologia. Dal momento che era necessario disporre di un’adeguata potenza di calcolo, NVIDIA è stata quella che ha capitalizzato maggiormente l’entusiasmo e, cosa interessante, ora abbiamo i dati a sostegno di questa affermazione. Secondo TechInsights, NVIDIA è riuscita a distribuire circa 3,76 milioni di unità di GPU per data center nel 2023, ovvero quasi 1 milione in più rispetto a quanto ottenuto dall’azienda nel 2022. L’azienda è riuscita a conquistare una quota di mercato pari a ben il 98%, sbaragliando la concorrenza di aziende del calibro di AMD e Intel. Il totale delle spedizioni di GPU per data center per il 2023 ammonta a circa 3,85 milioni di unità e, considerando la quota di NVIDIA, si può dire che i concorrenti non hanno avuto alcuna possibilità.

Il rapporto suggerisce che NVIDIA ha ottenuto il 98% del fatturato con 36,2 miliardi di dollari, tre volte di più rispetto al 2022. È interessante notare che AMD e Intel ricevono una quota minore del fatturato totale del mercato, dato che le aziende possono spedire solo circa mezzo milione di unità (500K AMD / 400K Intel). Secondo TechInsights, al momento non c’è abbastanza hardware AI per sostenere la domanda dei mercati e poiché la maggior parte della domanda è in realtà per i prodotti di NVIDIA, sarà sicuramente difficile per i concorrenti fare passi avanti in questo momento, ma la speranza c’è perché gli analisti si aspettano una diversificazione.

Nvidia