Intel

La produzione di massa delle CPU Intel Lunar Lake inizia presso TSMC con l’utilizzo del nodo N3B

Le CPU Lunar Lake di Intel sono entrate nella fase di produzione di massa presso TSMC utilizzando il nodo N3B e i primi portatili sono attesi per il terzo trimestre del 2024. Le CPU Lunar Lake di Intel saranno i SOC più avanzati del Blue Team fino ad oggi, caratterizzati da un gran numero di piastrelle in un unico pacchetto e da soluzioni di memoria on-package sotto forma di LPDDR5x. Questi chip sono entrati in produzione di massa presso TSMC e utilizzeranno il processo N3B, diventando così la prima CPU Intel prodotta interamente presso TSMC. Secondo un rapporto di DigiTimes, Intel ha raccolto la stragrande maggioranza degli ordini del nodo di processo a 3 nm di TSMC, risultando in vantaggio rispetto a concorrenti come AMD, NVIDIA e Qualcomm. Non solo il “Core Ultra 200V” di Lunar Lake, ma anche le CPU “Core Ultra 200” di Arrow Lake utilizzeranno le tecnologie di processo di TSMC e si prevede che l’azienda sostituirà il proprio nodo Intel 20A con il nodo N3B di TSMC per alcune schede di Arrow Lake. Anche le iGPU di Arrow Lake e Lunar Lake sfrutteranno i nodi di processo di TSMC.

Le CPU Arrow Lake e Lunar Lake di Intel saranno molto simili in termini di tile di calcolo, che fa uso di Lion Cove P-Cores e Skymont E-Cores. Le differenze principali derivano dai tile iGPU e I/O/SOC che fanno uso di core e tecnologie diverse, come le architetture Alchemist e Alchemist+ Xe/Xe+ per le CPU Arrow Lake e le GPU Xe2 per i chip Lunar Lake. Le CPU Lunar Lake di Intel dovrebbero essere lanciate con i primi laptop nel terzo trimestre del 2024. Questi computer portatili saranno i primi dispositivi di Intel conformi a Microsoft Copilot+, ma le funzionalità di Copilot+ saranno abilitate tramite un aggiornamento subito dopo il lancio e non saranno fornite con i computer portatili come nel caso della piattaforma Snapdragon X di Qualcomm. Le CPU Arrow Lake di Intel saranno destinate in primo luogo al segmento desktop, con un lancio previsto per ottobre, mentre il resto della gamma di computer portatili di fascia alta e mainstream sarà disponibile all’inizio del 2025.