Recensione Rise & Shine

Il mese scorso vi ho parlato di Rise & Shine, interessantissimo shooter arcade sviluppato da Super Mega Team che arriverà su Xbox One e PC il 13 gennaio (ci siamo quasi!). A differenza della prova iniziale, che durò appena trenta minuti, questa volta abbiamo concluso il viaggio del giovane Rise con la devastante, e ironica, Shine in un mondo ricco di insidie e citazioni che più in avanti vi spiegheremo. Bando alle ciance, reggetevi forte: il titolo è tanto particolare e abbiamo intenzione di spiegarvi per bene il perché.

Come già detto in precedenza, la strana coppia formata da bambino (Rise) e pistola (Shine) dovrà farsi strada tra le budella dei nemici per salvare il mondo; ma perché proprio un giovane come portatore di tale compito? Perché un guerriero leggendario in fin di vita ha riposto la propria fiducia in noi. Per fortuna, i miei occhi funzionano bene e mi sono reso conto che avevo davanti un lontano parente di Link, anche se l’ultima volta che un essere in fin di vita mi ha donato un oggetto in grado di curarmi, salvo poi morire, mi trovavo in Dark Souls. Ovviamente non ho fatto complimenti e Shine è diventato immediatamente un fido compagno di viaggio, pur continuando a lamentarsi di me durante la nostra avventura.

[su_quote]

Ok il citazionismo, ma il team ha esagerato.

[/su_quote]

Inizialmente qualche richiamo ad altri videogiochi mi ha strappato un sorriso, ma più avanti mi sono reso conto che non si trattava di veri e propri easter egg: i Goomba zombie che avevamo visto nel trailer sono nemici che snaturano il personaggio originale. Ciò mi ha infastidito abbastanza, ma fortunatamente si tratta di una piccolezza e non mi sono fatto problemi a continuare. Ovviamente questo rimane un parere personale e molto probabilmente tanti altri ameranno questa versione alternativa di nemici già incontrati in altre avventure videoludiche, in fin dei conti è sempre bello sconfiggere nuovamente qualche vecchio avversario.

Chi vi ricorda il personaggio sulla destra?
Chi vi ricorda il personaggio sulla destra?

Per quanto riguarda il gameplay, sono sia soddisfatto che amareggiato, ma andiamo per ordine: come visto a dicembre c’è più di un tipo di proiettile, il quale ha anche diversi modi per essere utilizzato, dunque sotto questo punto di vista non mi posso lamentare; purtroppo però mi aspettavo più di quanto creato dal team di sviluppo, come almeno quattro tipi di pallettoni. Oltre al classico colpo avremo quello elettrico ed entrambi potranno essere sferrati nella maniera standard, in quella telecomandata e nella nuova versione esplosiva. Tutto ciò potrebbe sembrare adrenalinico a più non posso, ma il sistema di copertura tramite alcune rocce fa scendere sensibilmente il ritmo di gioco, dinamica nettamente in contrasto con quello che gli shooter arcade hanno fatto in questi anni.

[su_quote]

Rise & Shine è semplice e pazzo.

[/su_quote]

Tra le svariate sparatorie, non sono mancate sezioni in cui ci siamo dovuti spremere le meningi per superare un indovinello ben ideato. Al termine dell’avventura (durata circa tre ore), mi sono chiesto perché questo gioco mi fosse piaciuto. Non l’ho capito subito, anzi mi ci è voluta qualche ora prima di arrivare alla risposta: tra un richiamo ad altre opere e un budello fuori posto, il titolo si fa amare per l’ironia di Shine (che non esiterà a insultare Rise) e un ottimo gameplay, senza bisogno di lavori fuori dal comune per conquistare la mia approvazione. Alla fine, ciò che è semplice può essere amato grazie alla sua natura fuori di testa, non siete d’accordo?

Notate qualcosa di strano?
Notate qualcosa di strano?

Per quanto riguarda il lato tecnico, allo stato attuale il titolo è stato perfettamente rifinito: frame rate stabile, bug fortunatamente assenti e zero crash o altro. Rispetto alla versione beta, ci teniamo a dire che il titolo è stato localizzato in italiano e in quei pochi dialoghi presenti è evidente la forte vena ironica che potrà strappare qualche risata. Ecco dunque che la grafica cartoon assume tutto un altro valore, leggere una battuta e poi vedere esplodere in mille pezzi colorati la testa di un nemico è un binomio davvero azzeccato, dato anche il buon numero di effetti sonori che arricchiscono l’esperienza. Se proprio vogliamo trovare un difetto, la mancanza di diverse tracce musicali di sottofondo ci ha deluso, poteva essere un buon modo di variare durante il viaggio.

A conti fatti, Rise & Shine è un titolo ben realizzato e capace di divertire il giocatore: tra un esplosione e una battuta non ci si annoierà mai. Il lavoro svolto da Super Mega Team è sicuramente apprezzabile, visto che il risultato finale è un’opera priva di difetti tecnici e belle da vedere. Se tra voi c’è un amante degli shooter arcade, noi di VMAG vi consigliamo assolutamente di provare il titolo, mentre se non siete proprio fan del genere vi invitiamo a riflettere prima di procedere all’acquisto: la qualità non si discute, ma potreste semplicemente non divertirvi in questa avventura.