PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champs Recensione: un multiplayer competitivo a base di frutta e fantasmi

PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champs

Pac-Man è uno di quei franchise semplicemente eterni, tanto semplice nella formula quanto aperto a un ventaglio di sperimentazioni ormai impossibili da ricordare a mente. PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champs non è neppure l’ultima delle tante, e in questi giorni sbarca su qualsiasi console esistente (e su PC) proponendosi come l’ultimo arrivato in casa Banda Namco. In realtà non è proprio così: lo stesso videogioco era comparso già quattro anni fa, ma a suo tempo in esclusiva su Google Stadia (alzi la mano chi si ricorda di Google Stadia). Dal momento che era un peccato lasciarlo lì a prendere la polvere virtuale, dato che come titolo non era affatto male, eccolo tornato con (poche) novità ma tantissima voglia di vivere e di far divertire i giocatori. Missione compiuta, come state per apprendere dalla nostra recensione di PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champ.

Uno dei labirinti del gioco

Scordatevi il single player: PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champs

Se Pac-Man approdò in sala giochi come esperienza in single, PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champs punta all’esatto opposto: a parte il tutorial, che è a tutti gli effetti una modalità di gioco a sé stante, nel titolo che state approfondendo non esiste il single player, neppure come concetto. PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champs è un’esperienza multiplayer online di tipo battle royale, in cui circa sessanta giocatori, nello stesso momento, si sfidano nella stessa partita – e ovviamente ne resterà in piedi soltanto uno, perché tutti gli anni verranno eliminati o dai noti fantasmini colorati o dai concorrenti stessi, secondo modalità che possono variare di match in match e che garantiscono un ventaglio di ricchissime possibilità al prodotto di Amber Studio.

PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champs, e lo si intuitiva già dal trailer, è talmente pensato per l’online, che su PlayStation 5 – piattaforma utilizzata per la recensione – non è neppure possibile superare la schermata del titolo senza essere in possesso di una connessione a internet (questo è scontato) e in assenza di un abbonamento, almeno di base, al PlayStation Plus (questo è meno scontato). Si gioca, nei fatti, sempre in presenza della rete internet, in una connessione costante; e si gioca sempre contro altri giocatori. Di conseguenza, se quello che cercate è un gioco pensato per essere fruito in solitaria, avete proprio sbagliato tutto: qui non siamo alle prese con Pac-Man Museum o Pac-Man World Re-Pac, per quanto piacevoli e intuitivi fossero. La modalità di gioco principale è Eliminazione, a cui più avanti arriva a sommarsi Classificata (esattamente dopo dieci partite, per essere più precisi).

Un titolo davvero frenetico

Modalità di gioco

Il problema principale di PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champs consiste nella sua offerta ridotta ai minimi termini, comprensibile forse ai tempi del suo debutto per Google Stadia, ma molto meno oggi che approda su console e PC. Di fatto il titolo offre un’unica modalità di gioco ripetuta allo sfinimento, cioè Eliminazione, in cui tutti i giocatori online nello stesso momento competono per accumulare punteggio, eliminarsi a vicenda e quindi piazzarsi sul podio. Lo scopo di Chomp Champs, gira che ti rigira, è solo questo – e tra l’altro neppure premia l’aggressività spregiudicata contro gli altri presenti, a differenza di tanti altri battle royale, perché quasi sempre per vincere è “sufficiente” concentrarsi sul proprio labirinto e accumulare punteggio con i completamenti crescenti dello stesso (cioè mangiando tutti i pac-dot e schivando i fantasmi).

Classificata, la seconda modalità di gioco, si sblocca dopo alcune partite di Eliminazione, ma nei fatti consiste nella stessa, identica cosa: cambia soltanto il fatto che l’abbinamento, a questo punto, è basato il più possibile sull’abilità dei giocatori, e sulla presenza di un’ovvia classifica per monitorare i progressi, a livello locale, globale e nella lista amici. A proposito di amici: a questo aspetto dell’esperienza online PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champs tiene particolarmente, dato che introduce un’apposita funzione con cui è possibile invitarli e partecipare, assieme, alla stessa partita; ciò rende più variegate e interessanti le competizioni. Alla lunga, tuttavia, l’esperienza potrebbe comunque stancare, poiché purtroppo a variarla contribuiscono esclusivamente le missioni secondarie e opzionali e gli oggetti cosmetici che permettono di modificare il proprio avatar; le due cose sono strettamente connesse, perché con i crediti delle prime si sbloccano i secondi, ma nonostante il livello quantitativo tarato verso l’alto il tutto contribuisce a mantenere desta l’attenzione del giocatore solo entro certi limiti.

La modalità principale è Eliminazione

Potenziale, idee innovative e comparto tecnico

Il potenziale di PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champs è evidente, e la sua poca notorietà ad oggi è stata dovuta alla piattaforma di riferimento, la cui storia è andata come è andata. Si tratta di un titolo perfetto per partite rapida, pensato per chi apprezza l’online, tutto sommato fruibile liberamente anche per gli estimatori “semplici” del franchise, con tanta personalizzazione e rigiocabilità potenzialmente infinita. Il potenziale è controbilanciato dallo scarso supporto nelle mappe ricevuto negli ultimi anni, ma la soluzione potrebbe cambiare adesso che PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champs è tornato a nuova vita.

Le idee innovative, del resto, non mancano: magari non tutte possiedono lo stesso valore lato gameplay, ma la boccata d’aria fresca è piuttosto evidente. In questo caso il concetto di labirinto da completare in solitaria viene ripreso ed esteso secondo due direttive: la competizione, per la quale altri pac-man (cioè altri giocatori) possono subentrare e massacrare il nostro avatar; e l’estensione, che ci consente di passare ad altri labirinti, con altri pac-dot, frutta e fantasmi. Il tutto è supportato da una serie di power-up e malus che contribuiscono ad arricchire freneticità e imprevedibilità degli scontri: scudi temporanei, stordimento dei nemici, possibilità di “indirizzare” i fantasmi verso gli altri giocatori, eccetera. Tutta questa carne al fuoco avrebbe bisogno, questo sì, di essere valorizzata da modalità e “regole” magari personalizzabili di match in match. Nulla di cui lamentarsi, infine, per quanto riguarda il comparto tecnico: al di là delle musiche iconiche e alla lunga forse ridondanti, graficamente e visivamente PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champs è davvero molto gradevole da guardare su tutte le piattaforme che lo ospitano.


PAC-MAN Mega Tunnel Battle Chomp Champs è un graditissimo ritorno: disponibile, negli ultimi anni, esclusivamente su Stadia, è ora pronto a debuttare su tutte le principali console sul mercato, e ovviamente anche su PC. È un titolo che riparte dalla formula basilare del franchise, estendendola in direzione del battle royale online, e insistendo su determinati aspetti del gameplay rendendoli ancor più originali e variegati. Non è perfetto, ma neppure pretende di esserlo; in prospettiva, è riuscito ad innovare rispetti a tanti altri videogiochi recenti dedicati alla pallina gialla più famosa del mondo dei videogiochi. Il nostro consiglio è quello di dargli una possibilità: non riuscirete più a staccarvi!