Final Fantasy VII Rebirth

Final Fantasy VII Rebirth: nuovo video di backstage mostra le fasi iniziali di lavorazione

Square Enix ci porta a immergerci nel processo di creazione di Final Fantasy VII Rebirth, fin dalle sue fasi iniziali di programmazione: un nuovo video ufficiale, difatti, offre un’analisi completa e dettagliata del percorso di sviluppo di Rebirth, dando una visione affascinante della sua trasformazione durante le fasi iniziali. Vi riportiamo il video in calce al pezzo.

Si tratta di un video non solo importante ma peculiare, data la tradizionale riservatezza delle case di produzione su certi aspetti della realizzazione dei propri titoli, soprattutto per le parti iniziali. Il video dura più di un’ora e mezzo: è completamente in giapponese ma i sottotitoli in inglese sono attivabili, per una migliore comprensione di quanto si può vedere. Questo BTS mette in evidenza come Remake e Rebirth abbiano espanso ambientazioni che, nel materiale originale, erano rappresentati da singole schermate, trasformandole in qualcosa di molto più vasto.

Vi ricordiamo che è stata recentemente rilasciata una nuova patch per il gioco, del quale vi linkiamo anche la recensione e riportiamo la descrizione ufficiale:

Final Fantasy VII Rebirth è il secondo capitolo del progetto di Final Fantasy VII Remake, che racconta la storia del GDR che ha ridefinito il genere attraverso tre giochi distinti. Gli eroi iconici Cloud, Barret, Tifa, Aerith e Red XIII sono fuggiti dalla città distopica di Midgar e sono ora all’inseguimento di Sephiroth, il vendicativo spadaccino del passato di Cloud che si pensava fosse morto. Questa nuova avventura può essere apprezzata da tutti i giocatori, anche da quelli che non hanno ancora giocato a Final Fantasy VII Remake o all’originale per PlayStation. Esplora un mondo vastissimo che narrazione di livello cinematografico e combattimenti frenetici di alta qualità.