AMD Radeon

AMD aggiunge il supporto per le GPU RDNA 4 di nuova generazione nel driver del kernel Linux

Il driver di calcolo ufficiale del kernel Linux di AMD ha ora ricevuto un supporto aggiuntivo per l’abilitazione delle GPU RDNA 4, garantendo un supporto completo al lancio. Negli ultimi giorni AMD è stata proattiva per quanto riguarda il supporto di GFX12 o RDNA 4. L’azienda ha introdotto diversi miglioramenti e migliorie per garantire che la piattaforma Linux sia pienamente a prova di lancio. L’azienda ha introdotto diversi nuovi miglioramenti e migliorie per garantire che la piattaforma Linux non venga privata durante le tempistiche di lancio ufficiali. Questa volta gli ingegneri di AMD hanno introdotto nuovi aggiornamenti per i driver AMDGPU e AMDKFD, entrambi incentrati sulle patch relative a RDNA4. Parlando di AMDGPU, l’azienda ha introdotto il supporto DCN 4.0.x, il supporto GC 12.0, il supporto GMC 12.0, gli aggiornamenti SMU 13, il supporto MES 12, oltre a modifiche minori per la nuova architettura RDNA 3.5 e le nuove APU Ryzen AI 300 “Strix”.

Le modifiche più significative sono state apportate al driver di calcolo del kernel Linux di AMD, che ha visto l’inclusione di una gestione più avanzata per le APU Ryzen in termini di limiti di memoria e limiti predefiniti. Le nuove patch riguardano le “allocazioni contigue di vRAM” e la gestione della VRAM, assicurando una risposta più fluida durante il calcolo con Linux attraverso le APU Ryzen. Concentrarsi sulle APU è diventato più essenziale per AMD da quando, con il clamore dei PC AI, l’attenzione si è spostata sulle CPU “mobili”. Sembra che AMD sia sulla buona strada per preparare Linux per la sua architettura GPU di prossima generazione, e questa volta il supporto al lancio sarà in piena regola. Proprio di recente, il Team Red ha apportato diverse patch mirate al driver OpenGL RadeonSI e al compilatore ACO di Valve, quindi è sicuro che l’esperienza su Linux con RDNA 4 sarà molto più fluida che mai.

AMD