Death Stranding 2 On the Beach

Death Stranding 2 On the Beach sta per tornare sotto i riflettori?

Uno dei grandi assenti del recente periodo pre-estivo di conferenze ed eventi è stato sicuramente Death Stranding 2 On the Beach, nuovo capitolo della serie di Hideo Kojima e Kojima Productions assente dalle scene da un bel po’ di tempo.

Il titolo con protagonista Sam Porter Bridges ha di fatto saltato sia lo State of Play di Sony Interactive Entertainment, sia il Kick off del Summer Game Fest 2024, deludendo i giocatori in attesa di un nuovo filmato del gioco. Ma a questo punto ci chiediamo: quando verrà mostrato Death Stranding 2 On the Beach?

Le occasioni sicuramente non mancheranno, ma noi di Vgmag abbiamo elaborato un paio di ipotesi più o meno vicine alla realtà dei fatti.

La prima è che Death Stranding 2 On the Beach possa aver saltato il periodo pre-estivo per poi essere il titolo di punta dell’Opening Night Live della gamescom 2024, evento che come sappiamo apre di fatto la fiera di Colonia che si tiene ogni anno ad agosto. Kojima potrebbe dunque aver deciso di prendersi più tempo per realizzare un filmato con tanto di primo gameplay del gioco.

La seconda ipotesi invece è legata al possibile (e rumoreggiato) PlayStation Showcase che Sony potrebbe tenere tra la fine dell’estate e il periodo autunnale, evento che oltre all’attesissimo titolo dovrebbe svelare al mondo anche la nuova PlayStation 5 Pro.

La terza ipotesi che si sta facendo strada in queste ultime settimane punta invece i riflettori sul Tokyo Game Show 2024, dato che a quanto pare Kojima Productions presenzierà alla fiera nipponica. Stando alle indiscrezioni, Hideo Kojima potrebbe mettere in scena un vero e proprio evento (come accadde anni fa per il prequel del gioco), mostrando per la prima volta in azione l’attesissimo “On the Beach”.

Non resta che attendere, tanto prima o poi Kojima e Sony dovranno pur mostrane nuovamente il gioco!

Classe 1988, i cabinati delle sale giochi mi hanno svezzato al magnifico mondo dei videogiochi. Trasformare la passione in lavoro ha richiesto tempo e pazienza, ma in ambito professionistico ho iniziato dal ruolo di newser, fino a raggiungere la carica di Lead Editor.