Among the Sleep: nei panni di un bambino con Oculus Rift

among the sleep

Spesso da bambini ci siamo svegliati durate le fredde notti d’inverno, magari durante un fortissimo temporale e abbiamo chiamato a squarciagola la mamma. Bene, Among the Sleep ci riporta con Oculus Rift ad avere circa due anni, ma in questa realtà non troveremo la mamma a consolarci bensì una sconosciuta entità che ha preso possesso della nostra dolce casa.

Among the Sleep è un videogioco nato per Oculus Rift, la cui demo è stata rilasciata a luglio scorso e creato da Krillbite Studios, casa di sviluppo indipendente norvegese che ha lanciato il progetto su Kickstarter ad aprile 2013. Il titolo è ora presente anche su Steam Greenlight.

among the sleep3

Peculiarità di Among the Sleep è quella di aver creato un puzzle game dalle tinte horror dove la nostra creatività sarà costantemente messa alla prova. Ci troveremo con una prospettiva in prima persona che a differenza di altri first person game, e grazie a Oculus Rift, ci farà davvero sentire nei panni di un bambino spaventato, che vaga per la sua casa alla ricerca di un luogo o di qualcosa di “sicuro” a cui aggrapparsi, tanto che all’inizio del gioco andremo a riprenderci il nostro orsacchiotto dalla lavatrice per consolarci. A metà tra sogno e realtà, Among the Sleep ci propone un’ambientazione familiare dove, a dispetto delle nostre paure e cercando a tutti i costi di superarle, dovremmo arrovellarci per aprire ad esempio le porte della casa, dopotutto saremo alti poco meno di un metro per cui ogni cosa ci sembrerà difficile da fare e ogni luogo quasi inaccessibile. Gli unici rumori e suoni che accompagneranno la nostra avventura saranno quelli del temporale e quelli della nostra casa: scricchiolii delle porte, vetri che si frantumano, battito del cuore, giocattoli che rotolano o che si accendono.

In Among the Sleep la creatività la fa da padrona, ogni angolo della casa ha qualcosa di cui abbiamo bisogno e finiremo per correre in alcuni passaggi anche carponi, ci nasconderemo sotto il letto o all’interno dei mobili della cucina per sfuggire alle misteriose presenze che sono dentro casa. La nostra unica possibilità è scoprire cosa sta succedendo: quindi prendiamo il nostro peluche e partiamo per la prima “children adventure” per Oculus Rift.

[youtube id=”9P7KJkzlTBE” width=”600″ height=”350″]