Daylight: il primo titolo next-gen che supporta Oculus Rift

daylight1

La notizia è una di quelle che scottano: Daylight, uno dei primi survival horror in fase di sviluppo per la next-gen gaming, supporterà ufficialmente Oculus Rift. Il titolo di Zombie Studio, casa di sviluppo americana indipendente nata nel 1994 a Seattle, è pubblicato da Atlus e sarà rilasciato nei primi mesi del 2014 per PS4 e PC.

Daylight è un thriller psicologico in cui gli elementi horror e le sfumature survival si fondono in maniera brillante e il supporto a Oculus Rift rende l’esperienza ancora più eccitante. Seguendo la recente tendenza degli horror game, oltre ad una visuale in prima persona, eccellente per mettere in risalto la grande qualità immersiva di Oculus Rift, non avremo un’arma con cui eventualmente difenderci dagli attacchi e saremo nei panni di una donna che riprende conoscenza in un ospedale abbandonato senza alcun ricordo di come ci sia arrivata. Il suo telefono cellulare è l’unica fonte di luce a disposizione per districarci nell’ambiente di gioco e dovremmo esplorare l’intero ospedale infestato per sfuggire al nostro passato criminale…

daylight_indiecade.0_cinema_720.0

Daylight è ciò di cui Oculus Rift aveva bisogno: avremmo solo la sensazione che i nemici stanno per arrivare ma in realtà non li vedremo, sentiremo sinistri rumori ma non capiremo mai da dove arrivano, saremo immersi nel buio e pregheremo che la batteria del nostro telefono non si scarichi prima del tempo. Non saremo semplicemente immersi nell’ambiente di gioco, saremo parte di esso e ogni nostro movimento, così come nella vita reale, sarà la conseguenza del nostro stato d’animo e delle sensazioni che il gioco ci offre.

La cosa interessante è che la versione Oculus Rift di Daylight è in fase di sviluppo sfruttando l’Unreal Engine 4, il motore grafico di Epic Games nella sua ultima versione. Da quanto sappiamo, dal punto di vista tecnico Zombie Studio sta lavorando molto per migliorare la grafica pixellosa presente in alcune demo di Oculus Rift. Considerando che Daylight si è presentato in maniera fantastica allo scorso E3 2013 e sperando che nella versione finale di Oculus Rift ci sia un supporto del device alle console, la notizia di un legame tra Unreal Engine 4 e il rivoluzionario visore di Luckey non ci lascia indifferenti e ci fa ben pensare nei confronti della successiva commercializzazione di Oculus Rift.

[youtube id=”UlAZoe0QfgY” width=”600″ height=”350″]