SCALE: un nuovo exploration game per Oculus Rift

scale

Nell’ultimo periodo abbiamo assistito al continuo avvio di campagne kickstarter che includono tra i goal il supporto a Oculus Rift. Tra le più recenti troviamo un titolo davvero interessante, ricco di nuove idee e che vede Oculus Rift tra i primi obiettivi “sblocabbili” del progetto. Si tratta di Scale, un gioco in prima persona che vorrebbe sconvolgere il genere dell’exploration game, puntando su sorta di meccanismo di ridimensionamento degli ambienti.

Scale anything, discover everything. Porteremo avanti la nostra avventura utilizzando un dispositivo che può fare modificare la dimensione di qualsiasi elemento. Un albero, un muro, un nemico, una nuvola che passa, anche i livelli stessi sono tutti “scalabili”, cioè ridotti in scale di dimensione diverse. Lo spazio diventa una componente “relativa” all’interno del gioco. Questo meccanico davvero unico, che potremmo definire discaleing,  è ispirato a giochi come Portal (dal quale il creatore ha chiaramente acquisito il design e la forma del magico dispositivo), mentre la tipologia di progressione attraverso il gioco ha una forma aperta che deriva da titolo come Super Mario 64 o i primi capitolo di The Legend of Zelda. L’obiettivo è quello di esplorare e scoprire tutto dei luoghi creati all’interno del mondo di gioco, facendolo attraversando anche le dimensioni.

scale3

Where is my cat?. Scale inizia con il risveglio della protagonista, Penny Prince, in carcere, dove è stata imprigionata per aver distrutto accidentalmente la costa orientale. Qualcuno ha confiscato il suo gatto. Contro il parere esplicito del coordinatore della sua terapia riabilitativa, che vive dentro il suo cervello, ricostruisce in fretta il suo dispositivo utilizzando materiali reperiti nelle celle vicine e nei cestini dell’immondizia e da inizio alla fuga, nel tentativo di riconquistare la sua libertà e il suo gatto.

Steve Swink, creatore di Scale, non vuole correre rischi e pone Oculus Rift come il secondo obiettivo da raggiungere dopo l’avvio dello sviluppo del gioco. Da quanto possiamo vedere dagli aggiornamenti della campagna kickstarter, la quota sta salendo in maniera costante. Non ci resta che attendere i 27 giorni rimanenti e sperare di poter vivere un’avventura “in scala” con Oculus Rift.

scale2