SPECIALE HALLOWEEN: Terrore virtuale con Oculus Rift [Parte 2]

Dopo una prima carrellata di horror game accuratamente scelta dalla redazione di ORI per farvi trascorre questi giorni festivi in compagnia di tensione e ansia, in arrivo la Parte 2 del nostro SPECIALE HALLOWEEN. Pronti a morire di paura?

Doorways

Qualche giorno fa vi abbiamo segnalato il titolo survival horror  e siamo sicuri che la complessa storia alla base di Doorways e l’atmosfera profonda e immersiva che si respira, mediante effetti sonori e visivi raccapriccianti, saranno letteralmente in grado di incutervi paura e terrore. All’interno del gioco dovremo impersonare l’agente speciale Thomas Foster che si ritroverà in un posto a lui sconosciuto mentre era sulle tracce di quattro pericolosi psicopatici. Riuscirete a risolvere il misterioso caso?

doorways

Alone

Di questo titolo vi abbiamo parlato tanto e vi abbiamo proposto anche l’intervista del game developer. Alone è un nuovo tipo di esperienza horror. Una volta messo Oculus Rift, vi troverete in un salotto virtuale arredato con tutti i comfort. Di fronte a voi c’è un televisore con il quale stiamo giocando ad un FPS horror il cui titolo è The Witchin Hour. Man mano che proseguiamo con “il gioco nel gioco” ci rendiamo conto che le indicazioni che ci vengono date valgono anche per ciò che succede nella living digitale. In un attimo lo schermo che abbiamo di fronte sembra perdere il segnale e le nostre orecchie percepiscono il suono del vento tra gli alberi… paura! Torna il segnale, il protagonista del gioco che stiamo giocando apre una porta, ed ecco che anche la porta della casa in cui siamo catapultati si apre e le orme di una presenza oscura si avvicinano sempre di più… terrore!

alone

Imscared

Imscared – A Pixelated Nightmare è un’avventura horror in prima persona, in cui bisogna risolvere, man mano che si prosegue con l’esplorazione, vari enigmi che porteranno poi alla scoperta del mistero e del significato del gioco. Creato da Ivan Zanotti, indie developer italiano, il titolo si presenta davvero interessante nello stile e nelle meccaniche. Davvero da non perdere!

imscared2

Outlast

Outlast è un vero survival horror, come lo aspettavamo da tanto tempo. Rilasciato il 4 settembre scorso, si tratta di un gioco che prende il nome del genere davvero alla lettera: possiamo definirlo un action adventure in prima persona nel quale ci troviamo a cercare di sopravvivere a vari orrori all’interno di una sorta di manicomio invaso da presenze estremamente inquietanti. I primi minuti sono sufficienti a prendere le misure dell’essenziale interfaccia di gioco che renderà ancora più precaria la nostra esperienza: in pratica non avremo altro che noi stessi, i nostri appunti (interpreteremo un “giornalista in missione”) e il nostro istinti di sopravvivenza… non sarà un’impresa facile fuggire da quell’incubo…

outlast

The town of light

Non potevamo non proporvi uno dei titoli indie italiani più interessanti per il genere horror. Dopo un’anteprima, l‘intervista a Luca Dalcò e l‘Hands-on direttamente dalla Games Week, The town of light rientra tra i titoli che maggiormente ci hanno appassionato. The Town of Light  è ambientato nell’ex ospedale psichiatrico di Volterra, vero e proprio manicomio dell’orrore la cui storia è poco nota, e soprattutto piena di zone buie. Una sorta di Shutter Island italiana che vi lascerà senza parole…

The Town of Light: indie italiano per Oculus Rift