Palmer Luckey e Nate Mitchell: botta e risposta su Cristal Cove con i suoi “genitori”

oculus-rift-gdc-2013-interview-palmer-luckey-nate-mitchell

In occasione del Consumer Electronics Show 2014 il sito Road to VR ha avuto l’opportunità di prendere un caffè e scambiare due chiacchiere con due personaggi a noi molto cari, vale a dire Palmer Luckey, cofondatore di Oculus e inventore di Oculus Rift, e Nate Mitchell, vicepresidente di Oculus. La chiacchierata è scaturita a seguito della possibilità concessa al sito di mettere le mani in anteprima sul prototipo di Oculus Rift Crystal Cove e ha permesso di soddisfare alcune curiosità circa tale prototipo, che implementa due importanti novità come il positional tracking e il display low-persistence.

oculus-rift-crystal-cove

In particolare, in esclusiva per Road to VR Luckey e Mitchell hanno rivelato che la tecnologia low-persistence sarà la più grande novità che andrà ad arricchire Oculus Rift, in quanto essa gli consentirà di compiere un grosso passo in avanti. Secondo i due, il principale vantaggio della tecnologia low-persistence è dato dal nuovo pannello OLED 1080p, che è in grado di fornire un tempo di risposta estremamente basso e una frequenza di aggiornamento estremamente alta. Non potendo scendere ovviamente nei dettagli, Luckey e Mitchell si sono spinti a dire che hanno “eliminato il tempo di commutazione dei pixel” dell’attuale pannello. Ciò vuol dire che, mentre un display full-persistence si serve di pixel illuminati per tutto il tempo, il display low-persistence illumina i pixel solo quando l’orientamento della scena è corretto, oscurandoli immediatamente dopo. Inoltre, grazie all’elevata frequenza d’aggiornamento, questo accade così velocemente che l’utente non se ne accorge e continua a vedere un’immagine continua. Il risultato finale è la significativa riduzione dell’effetto sfocato e della nausea.

85013

Per di più, Luckey e Mitchell si sono soffermati a parlare anche del rilascio di un nuovo kit di sviluppo per Oculus Rift, il DK2, anche se hanno preferito non pronunciarsi riguardo le sue tempistiche. Difatti, quando è stato chiesto loro se il lancio di questo nuovo kit è previsto per il 2014, Luckey e Mitchell sono apparsi alquanto incerti, rivelando che i loro ultimi fondi saranno indirizzati alla realizzazione del migliore headset per la realtà virtuale. Per ora il Crystal Cove è soltanto un prototipo, ma i suoi “genitori” hanno giurato che sarà il più simile possibile alla versione che verrà rilasciata in seguito per i consumatori.