[GDC 2014] Oculus Rift: presentato il DK2

oculus-rift-dk2-pre-order

La giornata odierna dei GDC 2014  si è tinta di Oculus Rift. Difatti, qualche ora fa la compagnia ha presentato ufficialmente al mondo il DK2, il nuovo dev kit del nostro benamato visore che da oggi è disponibile al pre-ordine al prezzo di 350$. Come già annunciato a gennaio durante il CES 2014, il DK2 non solo coniuga in sé tutte le caratteristiche contenute all’interno del prototipo Crystal Cove, ma ne presenta anche delle nuove davvero molto interessanti. Non a caso, se da un lato sono riproposti in versione notevolmente migliorata la tecnologia low-persistence e il positional tracking, dall’altro sono state inserite alcune novità quali ad esempio la scomparsa dei puntini bianchi sulla sua superficie grazie all’aggiunta di una camera trasparente capace di coprire i LED a infrarossi.

oculus-rift-dk2-vs-dk1-gdc-2014

All’interno di questa camera diversi miglioramenti sono stati apportati alle lenti che risultano più larghe e più nitide lungo i bordi rispetto al suo predecessore DK1. Di quest’ultimo è stato poi abilmente eliminato anche il control box, risolvendo così la questione dello spazio occupato dall’intero kit che potrà essere acceso dal bottone presente sulla sua stessa superficie e facilmente collegato a periferiche di ogni tipo mediante cavo USB. Accanto alla porta USB è presente anche un “oggetto non identificato” o meglio un’ulteriore porta che sembrerebbe adatta per un headphone jack, anche se lo stesso Palmer Luckey avrebbe rivelato che non sarà adibita soltanto all’audio.

oculus-rift-developer-kit-2-release-date

Coloro che hanno avuto la possibilità di provare in anteprima il prodotto, cimentandosi con la medesima demo su entrambi i dev kit, hanno potuto verificare in prima persona l’enorme differenza tra i due. Essa è dovuta principalmente all’alta risoluzione del DK2 che permette di avere a che fare con immagini sostanzialmente ben definite durante i movimenti della testa. Ed è chiaro come questo comporti una notevole riduzione del motion sickness, di cui alcuni utenti del DK1 avevano avvertito la presenza, rendendo così il DK2 molto più confortevole.

oculus-rift-dk2-developer-kit-2-specs

Sulla base di tale disquisizione puramente tecnica c’è da scommettere su come ben presto il DK2 riuscirà ad accrescere l’Oculus-mania spodestando il suo predecessore e catturando il cuore di milioni di fan che, qualora non dovessero effettuare il pre-ordine per pigrizia o dimenticanza, potranno sempre porvi rimedio il prossimo luglio, mese in cui è previsto il rilascio ufficiale sul mercato. Perché si sa, se è vero che il primo amore non si scorda mai, è ancor più vero che il nuovo amore che si affaccia all’orizzonte è sempre in grado di sconfiggere il ricordo di chi c’è stato prima e far provare ai diretti interessati emozioni più uniche che rare!