Sperduti nello spazio con Oculus Rift: ecco CrashLand

crashland

Ormai sappiamo bene quanto il genere degli FPS (first person shooter) sia uno dei più indicati per Oculus Rift. Ci siamo già occupati di mostrarvi, ad esempio, quanto il supporto di Oculus Rift ad Half Life 2 e Metro Last Light abbia migliorato ulteriormente l’esperienza di gioco di due titoli già molto impegnativi e affascinanti. Ora ci viene mostrato CrashLand, un FPS pensato per essere giocato in totale VR. Oltre al visore Oculus Rift infatti, è previsto l’utilizzo dei soli controller Razer Hydra.

Siamo sbarcati su un pianeta alieno ostile. Gli aiuti sta arrivando dopo aver ricevuto il nostro grido d’aiuto ma saremo costretti a girare per km sul pianeta in attesa di essere prelevati e riportati a casa. Riusciremo a sopravvivere nell’attesa dei soccorsi?

crashland2

Ideato da uno sviluppatore indipendente gallese, Llyr ap Cenydd, Oculus VR ha rilasciato una demo ufficiale del gioco il 18 agosto 2013. Crashland è un’esperienza FPS basata su due tecnologie principali: la consapevolezza dei movimenti del corpo e l’animazione dinamica. Il visore Oculus Rift fornisce un incredibile senso di immersione già con un gamepad standard. Tuttavia con i controller di movimento, siamo in grado di raggiungere un livello completamente nuovo. Unendo ad Oculus Rift i controller Razer Hydra, Crashland mira a fornire una sensazione di consapevolezza del nostro corpo all’interno della realtà virtuale. Così come il giocatore muove le mani così le vedrà fare all’interno del gioco. Avremo la possibilità di sparare dal fianco, puntare in qualsiasi direzione in maniera completamente arbitraria ed indipendente, gettare uno sguardo dietro le spalle. Insomma adottare il proprio stile personale di combattimento senza avere limiti di sorta.

[youtube id=”WSz3wdm2oxo” width=”600″ height=”350″]

In merito all’animazione dinamica in Crashland, questa è molto ben realizzata per quanto riguarda gli alieni: mentre corrono verso di noi o in giro per il pianeta, lo fanno un maniera molto naturale e realistica. Anche di sistema dei danni che gli procuriamo è tutto sommato realistico.

Requisiti di sistema richiesti: Intel i5 o equivalenti e una scheda video Nvidia GeForce GTX570