Gimbal Cop: Mario Kart incontra Snake

Immagine

Oculus Rift ha le capacità per sensazioni familiari in esperienze totalmente nuove? Sicuramente i Defective Studios la pensano così dato che hanno in programma per l’ultimo trimestre di questo 2013 di pubblicare  Gimble Cop, un karting game veramente singolare, un’unione creativa di Mario Kart e il classico Snake. Il gioco prevede la presenza di due soli player: il primo è  l’Architetto, il quale costruisce  circuiti muovendosi nello spazio aperto e l’altro è il Racer, ovvero il giocatore che dovrà inseguire l’Architetto e “acchiapparlo” prima che questi completi il percorso.
Il software sarà un multi piattaforma, ma è solo con Oculus Rift che mostrerà il suo vero valore! I giocatori, infatti potranno scegliere il percorso da fare semplicemente seguendo con lo sguardo la strada preferita all’interno del mondo di gioco.

GimbalCop-Alpha20120615-Screen2

Indubbiamente saranno avvantaggiati quei giocatori che si troveranno ad interpretare il ruolo dell’Architetto, poiché non dovranno compiere alcuno sforzo e saranno completamente liberi di “creare” il tracciato; l’unico svantaggio è relativo di ricoprire questo ruolo sta nel fatto che inizialmente avere una così totale e completa libertà potrà risultare disorientate. Solitamente nei videogame la gestione dell’orientamento direzionale e  quello visuale sono simultanei (soprattutto nei giochi in prima persona), questo significa che se muovo la visuale cambio anche la direzione in cui cammina l’avatar digitale, cosa che non avviene nel caso del giocatore che interpreta l’Architetto.
Una meccanica del tutto sconosciuta ai karting games, questa ipotizzata grazie al supporto di Oculus Rift, che negli ultimi anni non avevano fatto altro che riproporre la formula vincente lanciata da Mario Kart.

Restiamo in attesa di ulteriori aggiornamenti dai promettenti ragazzi di Defective Studio e vi lasciamo con una splendida galleria di immagini di Gimbal Cop.