Atomic A2: una nuova esperienza di simulazione di guida

Spesso abbiamo parlato di quanto la sia difficile per il nostro organismo assimilare il mondo virtuale, e il motion sickness resta sempre in agguato. La considerazione da fare è che di certo, la causa del nostro eventuale malore quando siamo alle prese con mondi virtuali, sta nel fatto che il nostro cervello non assimila come reale ciò che gli occhi vedono e le prospettive fanno in modo da distorce la nostra percezione. Esistono però delle piattaforme che simulano il movimento e rappresentano un modo per “suggerire” in maniera forzata al nostro corpo che ciò che sta avvenendo è reale. Ne abbiamo viste un po’ durante il nostro percorso qui su oculusriftitalia (basti ricordare il Virtux Omni) e oggi vi parleremo di Atomic Motion System, una piattaforma di simulazione di movimento che ha da poco annunciato di aggiungere il supporto all’HMD Oculus Rift.

Atomic - Motion Simulators2A new experience

Atomic Motion System è una piattaforma sviluppata dall’azienda bretone Joyride, che ha già prodotto una serie di piattaforme di movimento a prezzi accessibili ai più, oltre a poter vantare una partnership con Nissan per la promozione della sua nuova Juke attraverso la creazione di una esperienza simulativa con il Built to Thrill, una tuta alare (Wingsuit). L’azienda ha anche fatto la sua comparsa al recente London VR Developer Meetup tenutasi all’inizio di dicembre. Ma il vero capolavoro di Joyride è l’Atomic A2, una piattaforma di guida davvero innovativa che, a detta dell’azienda “… Offre un’esperienza di guida davvero realistica che mira a soddisfare le grandi simulazioni presenti alle sale per eventi. L’Atomic è progettato per il gaming e la formazione professionale e la simulazione possono essere configurate come una singola unità o multi-rider set up.” Inoltre, in merito al supporto per il Rift ha dichiarato:

La piattaforma Atomic A2 rappresenta un significativo passo avanti nella simulazione di movimento attivo. La sua forte e brevettata tecnologia di assistenza consente prestazioni davvero ottimali, che si trovano solo in sistemi molto più costosi. Il Simphynity, il software di Atomic permette ad A2 di interfacciarsi direttamente al motore fisico di oltre novanta tra i più popolari titoli presenti sugli scaffali e il numero è in continua crescita. Simphynity è compatibile con Occulus Rift, senza dubbio il nuovo punto di riferimento per i display 3D. Il problema dell’interferenza tra il monitor e l’HMD è a superato stabilizzando l’immagine alla cornice locale dell’utente fornendo un’esperienza coinvolgente.

atomicA2In conclusione, siamo di fronte ad una piattaforma di simulazione semi professionale, che garantirà agli appassionati di racing game, oltre che di simulazioni in generale, un’esperienza ancor più coinvolgente di quella assaporata con il solo Rift. Forza ragazzi, prendete in mano la lista dei migliori racing per Oculus Rift e preparatevi a spingere sull’accelleratore… la sfida ha inizio.

[youtube id=”Py1GD9WiuUQ” width=”600″ height=”350″]